Flush22 Fiera editoria femminista

da
a
dalle 11.30 alle 19.00

Centro documentazione delle donne

Libraie, bibliotecarie, ricercatrici, divulgatrici editoriali, book influencer e (in)influencer, lettrici appassionate, gruppi di lettura, questo evento è per voi!

La fiera si svolge all’interno della Seconda edizione di Flush Festival tre giornate per scoprire le produzioni editoriali – cartacee e native digitali – del femminismo contemporaneo. Il Festival connette e crea spazio conviviale tra chi opera nel settore dell’editoria e della ricerca.

La fiera si svolge sabato e domenica dalle 11.30 della mattina all’interno del chiostro di Santa Cristina. Anche in caso di pioggia.

Case editrici:

Vanda, Le Assassine, Enciclopedia delle donne, Le plurali, Somara, Capovolte, Asterisco edizioni, Eris edizioni, Rina edizioni, Sartoria Utopia

Magazine:

Frisson, DWF. Emma rivista

DIY:

Athena, Paola Paganhate, nobel4houselyrics, Faida Acquifera, Collettiva Matsutake, Rivolta, Nudm Bologna. In aggiornamento…


Il programma del Festival

Questa edizione guarda all’immaginario delle autrici di fantascienza nel contesto editoriale italiano per esplorare il potere di cambiare il mondo devastato da disastri ecologici e guerre patriarcali.

Laboratori. Mettiamo le mani nelle tecnologie digitali per la produzione e divulgazione di contenuti.

  • sabato 17 e domenica 18. Cultura digitale, narrazioni e autodifesa cyber femminista
  • sabato 17. Immaginari (im)possibili Ws creativo cyberfemminista
  • venerdì 16. Rabdomanti del libro con il potere della bibliomanzia uniamoci!

——

Talk . Indaghiamo lo spazio letterario ed editoriale e le dinamiche che ne regolano il funzionamento, con attenzione alle sue periferie e articolazioni digitali.

  • venerdì 16. Intimate public, comunità e controcultura dalle fan-zine ai fan-video
  • sabato 17. Viaggio nella curvatura spazio/temporale femminista
  • domenica 18. Editrici femministe: navigare tra desiderio e necessità

Con noi: Angela Bernardoni, Romina Braggion, BarbaraLun, Antonia Caruso, Francesca Cavallero, Laura Coci, Diletta Crudeli, Martina Del Romano, Elena Di Fazio, Elisa Emiliani, Eva Geatti, Ginevra, Natalia Guerrieri, Ignifugo, Giuliana Misserville, Oriana Palusci, Chiara Reali, Silvia Tebaldi, Lucia Tralli, Agnese Trocchi, Nicoletta Vallorani, Tiffany Vecchietti, e ancora e ancora…


Flush è un cocker spaniel, protagonista dell’omonimo romanzo di Virginia Woolf. Flush guarda il mondo dal basso, ed è questo che ci interessa: uno sguardo alternativo sulla realtà, sulla storia, lo sguardo con cui autrici e editrici osservano e interpretano ciò che ci circonda. Flush Festival mira ad indagare lo spazio letterario ed editoriale e le dinamiche che ne regolano il funzionamento, con particolare attenzione alle sue periferie e articolazioni digitali. Artwork. Una grande F, carnosa e sferica, ci guarda con curiosità. F come Flush, F come Femminismo (e poi quest’anno è anche la F di Fantascienza). Per questa edizione 2022 l’artwork che riempe la carnosa F è a cura di Caterina Ferrante.